Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Mikhail Khodorkovski, ex magnate del petrolio russo e oppositore del Cremlino, può continuare a vivere a Rapperswil-Jona (SG). Le autorità hanno infatti deciso di prolungare di un anno il suo permesso di soggiorno.

Hans-Rudolf Arta, segretario generale del dipartimento di giustizia sangallese, ha confermato oggi all'ats informazioni in proposito apparse su diversi media. Il prolungamento del permesso è la normale procedura e non un'eccezione, ha aggiunto Arta. Casi contrari si hanno soltanto per episodi criminali o ricorsi ad aiuti sociali.

Il 51enne ex dirigente del gruppo petrolifero Yukos è arrivato in Svizzera agli inizi del 2014. Da allora vive con sua moglie e i suoi figli a Rapperswil-Jona.

Arrestato dalle autorità russe nel 2003, quando era l'uomo più facoltoso dal Paese grazie alle chiacchierate privatizzazioni dell'era ieltsiniana, Khodorkovski è stato processato due volte con una condanna complessiva a 14 anni (poi ridotta a 11) per frode, evasione fiscale, riciclaggio e appropriazione indebita.

Il 20 dicembre 2013 ha potuto lasciare la Russia dopo aver ottenuto la grazia dal presidente Vladimir Putin.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS