Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il presidente ucraino ad interim Oleksandr Turcinov ha annunciato in tv che "il consiglio nazionale per la sicurezza e la difesa ha preso la decisione di lanciare una operazione antiterrorismo su larga scala con l'uso delle forze armate" nell'Ucraina orientale.

La Russia "conduce una guerra contro l'Ucraina": lo ha affermato il presidente ucraino ad interim, Oleksandr Turcinov, in un discorso alla nazione. "È stato versato il sangue nella guerra che la Russia conduce contro l'Ucraina", ha dichiarato, ricordando di aver lanciato una "operazione antiterrorismo su larga scala".

In ognuna delle città dell'Ucraina dell'Est dove si verificano attacchi di gruppi armati filorussi ci sono "tutti i segnali di ciò che abbiamo visto in Crimea", ovvero "segnali di un coinvolgimento di Mosca", afferma l'ambasciatore Usa all'Onu Samantha Power in un'intervista tv. Quanto accade "è professionale e coordinato"

Parlando alla Abc, Power ha ricordato che le sanzioni finora imposte alla Russia "hanno portato il valore del rublo al suo minimo di tutti i tempi. La borsa valori della Russia ha perso il 20 per cento. Gli investitori stanno fuggendo. E queste sono solo le basi delle sanzioni che abbiamo applicato fino ad ora".

Ma il presidente Obama, ha aggiunto, "ha messo in chiaro che sulla base del comportamento russo, sanzioni per i settori di energia, bancario, minerario potrebbero essere sul tavolo".

Le parole dell'ambasciatore Usa all'Onu fanno seguito a quanto lo stesso segretario di Stato John Kerry ha detto al ministro degli esteri russo Serghiei Lavrov, secondo cui se la Russia non prenderà "misure per ridurre la tensione nell'Ucraina orientale e non ritirerà le sue truppe dal confine" dovrà affrontare "ulteriori conseguenze".

SDA-ATS