Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BISHKEK - Maxim Bakyev, il figlio del deposto presidente del Kirghizistan, Kurmanbek Bakyev, è stato arrestato domenica subito dopo il suo arrivo in Gran Bretagna, ha indicato oggi un responsabile kirghizo. Era ricercato dall'Interpol su richiesta del nuovo governo kirghizo, che accusa il figlio dell'ex presidente di aver finanziato e fomentato la rivolta ora in atto.
"Maxim Bakiev è stato arrestato al termine di un'operazione segreta condotta dalla polizia alla frontiera della Gran Bretagna", dove voleva rifugiarsi, ha detto alla televisione nazionale Kenechbek Duichebaiev, il capo del Consiglio nazionale della sicurezza del Kirghizistan. "È stato fermato dopo essere atterrato a bordo di un aereo privato all'aeroporto di Farnborough, nella contea dello Hampshire", ha aggiunto.
Le autorità kirghize hanno chiesto alla Gran Bretagna di consegnare Maxim Bakyev a Bishkek, fa sapere il centro stampa della procura kirghiza, che ha già chiesto nei giorni scorsi alla Bielorussia, senza risultati, di consegnare al paese lo stesso Kurmanbek Bakyev.

SDA-ATS