Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BISHKEK - Il governo ad interim del Kirghizistan invierà le forze dell'ordine a Jalalabad (sud del paese) per arrestare il presidente Kurmanbek Bakiev se quest'ultimo non si arrenderà entro la fine della giornata di oggi. Lo ha detto un alto funzionario responsabile della sicurezza. "Abbiamo abolito l'immunità presidenziale...Ci aspettiamo che si presenti di sua spontanea volontà. Ma lui continua a manifestare con i suoi sostenitori a Jalalabad," ha detto Azimbek Beknazarov, il ministro ad interim incaricato della sicurezza.
"Abbiamo avviato un procedimento penale nei confronti dell'ex presidente. Se oggi non si presenterà dopo la manifestazione avvieremo un'operazione per arrestarlo", ha aggiunto.
Bakiev è stato deposto la scorsa settimana come presidente del Kirghizistan dall'opposizione che ha assunto il potere dopo violenti scontri che hanno provocato la morte di 75 persone.

SDA-ATS