Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BISHKEK - I manifestanti dell'opposizione hanno invaso e preso il controllo del Parlamento a Bishkek, capitale del Kirghizistan, mentre è stato dato alle fiamme il primo piano della sede della procura generale. Lo constatano fonti giornalistiche sul posto. Le truppe hanno aperto il fuoco sulle migliaia di manifestanti che assediano la sede del governo.
Nella sede del Parlamento, situata a poche decine di metri da quella della presidenza, anch'essa assediata dai manifestanti, sono entrate diverse decine di oppositori, che chiedono a gran voce le dimissioni del presidente, Kurmanbek Bakiev.
Testimoni dicono anche che è in fiamme il piano terra della sede della procura generale.
Le truppe, sempre secondo testimoni, hanno aperto il fuoco con proiettili veri contro i manifestanti fuori dalla presidenza e anche della sede dei servizi di sicurezza kirghisi, il Gsnb (l'ex Kgb dell'epoca sovietica).

SDA-ATS