Navigation

Kirghizistan: ministero, 124 morti ultimo bilancio scontri

Questo contenuto è stato pubblicato il 14 giugno 2010 - 15:39
(Keystone-ATS)

BISHKEK - L'ondata di violenze fra kirghizi e uzbeki a Osh, seconda città del Kirghizistan, e nel sud del paese ha fatto 124 morti: lo annuncia il ministero della sanità kirghizo, citato dall'agenzia Interfax. I feriti, sempre secondo il ministero, sono 1'685, di cui 820 ricoverati negli ospedali.
Nella regione di Osh si contano 94 morti e 1'291 feriti; gli altri sarebbero nella zona della vicina città di Jalalabad, hanno detto ancora i funzionari del ministero. Mentre, stando a quanto riferito da un leader della comunità uzbeka locale all'agenzia Interfax, a Jalalabad sarebbero stati uccisi almeno 700 uzbeki.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.