Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

MOSCA - L'ex ministro dell'Interno kirghizo Moldomusa Kongantiev è stato fermato ed estradato nella notte da Mosca a Bishkek. Lo riferiscono le agenzie citando il governo provvisorio kirghizo, il cui vicepremier Almazbek Atambaiev ha ringraziato le autorità russe e in particolare i servizi segreti (Fsb).
Kongantiev è accusato in patria di aver autorizzato l'uso della forza contro i manifestanti dell'opposizione il 7 aprile scorso. Durante i disordini era stato picchiato dai dimostranti ed era stato ricoverato in ospedale.
La mossa di Mosca, secondo gli analisti, conferma il forte appoggio del Cremlino al nuovo esecutivo provvisorio.

SDA-ATS