Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

MOSCA - Il presidente russo Dmitri Medvedev ha dichiarato oggi che la situazione in Kirghizistan è "intollerabile" e "estremamente pericolosa" per l'intera regione, dopo le violenze interetniche degli ultimi giorni. Lo hanno riferito le agenzie di stampa russe.
"La situazione è intollerabile - ha detto Medvedev - la gente muore, il sangue scorre per scontri di carattere etnico. E' molto grave per questa regione e perciò bisogna fare di tutto per porre fine a questi atti".

SDA-ATS