Navigation

Kone offre 17 miliardi euro per gli ascensori Thyssenkrupp

Il conglomerato industriale tedesco Thyssenkrupp è alle prese con una difficile ristrutturazione. Keystone/DPA/MARCEL KUSCH sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 28 gennaio 2020 - 20:42
(Keystone-ATS)

Il gruppo finlandese Kone ha presentato un'offerta non vincolante per rilevare la divisione degli ascensori di Thyssenkrupp. Il valore della proposta, si legge in una nota, "è ragionevolmente vicino a quello circolato sulla stampa", che parla di 17 miliardi di euro.

L'offerta, secondo quanto riporta Bloomberg, sarebbe la più alta tra quelle arrivate sul tavolo del conglomerato industriale tedesco, alle prese con una difficile ristrutturazione che lo sta costringendo a rinunciare a una delle sue divisioni più redditizie.

La valutazione supererebbe di oltre un miliardo quella delle altre cordate, a cui partecipano private equity come Blackstone, Cinven, Carlyle, fondi pensione e fondi sovrani. Inoltre Kone si farebbe carico di tutti i rischi antitrust, che verrebbero gestiti attraverso la cessione delle operazioni di Thyssekrupp in Europa a Cvc, il fondo che affianca Kone nella sua offerta.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.