Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Corte costituzionale a Pristina si è espressa a favore dello scioglimento del Parlamento kosovaro, a due giorni dal verdetto col quale la stessa Corte aveva giudicato illegittima l'elezione del presidente della Repubblica Behgjet Pacolli. I giudici hanno al tempo stesso consigliato lo svolgimento di elezioni anticipate.

La maggioranza dei nove giudici, ha reso noto la Corte Costituzionale in un comunicato, ha concluso che l'elezione del presidente della Repubblica è stata contraria alla Costituzione. L'articolo 6, aggiunge il comunicato, è molto chiaro a questo riguardo affermando che si deve sciogliere il Parlamento e annunciare nuove elezioni che devono tenersi entro 45 giorni.

In Kosovo le ultime elezioni politiche si erano svolte il 12 dicembre scorso, ed erano state segnate da numerosi brogli e irregolarità, che avevano suscitato aspre critiche da parte dell'Unione Europea e di altri organismi internazionali. In gennaio il voto era stato ripetuto in numerose circoscrizioni.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS