Navigation

Kosovo: crisi nord, giovedì mediatore Ue a Belgrado

Questo contenuto è stato pubblicato il 04 ottobre 2011 - 20:52
(Keystone-ATS)

La crisi nel nord del Kosovo e le prospettive di ripresa del dialogo fra Belgrado e Pristina saranno al centro della visita che il mediatore europeo Robert Cooper effettuerà nella capitale serba giovedì e venerdì.

Come riferiscono i media, il rappresentante Ue incontrerà il capo negoziatore serbo Borislav Stefanovic, il ministro per il Kosovo Goran Bogdanovic e il suo collega dell'interno Ivica Dacic. Dopo Belgrado, Cooper si recherà a Pristina.

Il dialogo fra serbi e kosovari albanesi si è interrotto dopo gli incidenti nel nord del Kosovo fra popolazione serba e militari della Kfor (Forza Nato), intervenuti a rimuovere barricate e posti di blocco eretti dai serbi per protesta contro la presa di controllo di due posti di frontiera con la Serbia (Jarinje e Brnjak) da parte di poliziotti e doganieri kosovari albanesi, appoggiati da Eulex (missione europea) e Kfor. Negli scontri erano rimasti feriti sette serbi e quattro soldati Nato

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?