Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

I partiti di opposizione in seno all'Assemblea del Kosovo hanno chiesto oggi una valutazione della costituzionalità della decisione sull'istituzione del Tribunale speciale per i crimini di guerra perpetrati dall'esercito di liberazione del Kosovo (Uck).

La mossa ha rinviato la firma dei decreti di attuazione della relativa legge che doveva apporre oggi la presidente del Kosovo Atifete Jahjaga.

I media di Pristina riferiscono che la decisione della Corte costituzionale dovrebbe giungere entro i prossimi due mesi. Gli esperti di diritto costituzionale hanno detto che non credono che la Corte Costituzionale possa annullare l'istituzione del Tribunale speciale. Il rappresentante speciale dell'Unione europea in Kosovo Samuel Zbogar ha annunciato che i primi atti d'accusa saranno emessi all'inizio dell'anno prossimo.

Secondo quanto riportato dai media di Pristina, il procuratore capo del Tribunale speciale per i crimini di guerra dell'Uck sarà l'avvocato statunitense David Schwendiman che già da un anno guida il nucleo speciale dell'Ue per indagare le accuse del ticinese Dick Marty di traffico illegale di organi umani ai danni di prigionieri dell'Uck, in massima parte serbi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS