Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il parlamento di Pristina ha votato oggi gli emendamenti legislativi necessari per dare il via libera alla creazione di un Tribunale Speciale internazionale.

Questo tribunale dovrebbe giudicare i crimini compiuti alla fine degli anni '90 dai guerriglieri indipendentisti albanesi dell'Esercito di liberazione del Kosovo (Uck) contro i serbi.

I parlamentari (120 seggi) hanno votato 82 a favore e 5 contro. Il voto arriva dopo pressioni dai paesi occidentali sul Kosovo ad approvare la legislazione ed evitare richieste per affrontare le accuse nel quadro di un tribunale creato dalle Nazioni Unite.

Giudici e pubblici ministeri internazionali saranno interamente responsabili del procedimenti, che devono avvenire al di fuori del Kosovo, molto probabilmente nei Paesi Bassi.

Nel 2010 un rapporto del Consiglio d'Europa ha affermato che l'attuale vicepremier e ministro degli Esteri kosovaro Hashim Thaci ex-leader dei ribelli, ha avuto legami criminali con altri guerriglieri che hanno colpito serbi, rom e albanesi definiti collaboratori di Belgrado.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS