Il premier kosovaro Ramush Haradinaj è pronto a porre all'ordine del giorno della seduta del governo la sospensione dei dazi doganali maggiorati del 100% sull'import serbo e bosniaco, se uno dei ministri lo dovesse proporre.

Lo riferiscono i media serbi, citando uno dei consiglieri del premier. "Se uno dei componenti del governo dovesse proporre la sospensione dei dazi, il premier consentirà l'esame di tale questione", ha detto la consigliera Donjeta Gashi. La notizia è giunta all'indomani della dura lettera inviata ieri dagli Usa alla dirigenza di Pristina, nella quale si chiede in modo perentorio l'abolizione dei dazi anti-serbi, prospettando in caso contrario sanzioni e conseguenze sulla collaborazione con il Kosovo.

Finora Haradinaj, diversamente dal presidente Hashim Thaci, si era sempre mostrato intransigente condizionando una abolizione dei dazi anti-serbi al riconoscimento dell'indipendenza del Kosovo da parte di Belgrado.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.