Navigation

Kosovo: Pristina chiede nuova risoluzione Onu su statuto

Questo contenuto è stato pubblicato il 02 agosto 2010 - 20:26
(Keystone-ATS)

PRISTINA - Il ministro degli esteri kosovaro Skender Hyseni ha chiesto oggi al segretario generale dell'Onu Ban Ki-moon di cambiare la risoluzione 1244 sul Kosovo - che aveva posto il territorio sotto l'amministrazione controllata dell'Onu - in modo da consentire all'ex provincia serba di diventare membro delle Nazioni Unite.
"Nell'incontro odierno (a New York con il segretario generale) il ministro Hyseni ha chiesto il cambiamento della risoluzione 1244 del Consiglio di sicurezza", scrive in un comunicato il ministero degli esteri a Pristina. Il ministro, viene sottolineato, ha osservato che tale richiesta di cambiamento della risoluzione "non è diretta contro l'Unmik, che ha effettuato una buona missione in Kosovo", ma si basa su un "radicale cambiamento della situazione dopo la proclamazione dell'indipendenza del Kosovo e dopo il parere della Corte internazionale di giustizia", che ha definito tale proclamazione d'indipendenza non contraria al diritto internazionale.
Dopo tale verdetto della Corte, ha aggiunto il ministro Hyseni al segretario generale, l'obiettivo principale del Kosovo è l'adesione alle Nazioni Unite. Il Kosovo è stato riconosciuto finora da 69 Paesi sui quasi 200 rappresentati al Palazzo di Vetro. La questione del Kosovo sarà uno dei temi del centro dei lavori dell'Assemblea generale dell'Onu nella seconda metà di settembre.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.