La Serbia ha chiesto all'Onu di assumere l'iniziativa per la formazione del Tribunale speciale internazionale che giudichi i crimini compiuti a fine anni '90 dai guerriglieri indipendentisti albanesi dell'Esercito di liberazione del Kosovo (Uck).

La richiesta di Belgrado è giunta dopo l'ennesimo nulla di fatto del fine settimana, con il parlamento di Pristina che ancora una volta non è riuscito a votare gli emendamenti legislativi necessari al via libera per il Tribunale.

Marko Djuric, capo dell'Ufficio governativo serbo per le questioni del Kosovo, ha detto che è evidente come in Kosovo non vi sia la volontà politica di processare i criminali dell'Uck. "Mi aspetto che tutti i Paesi, e in particolare i membri del Consiglio di sicurezza dell'Onu, appoggino la creazione del Tribunale speciale per giudicare i crimini dell'Uck", ha affermato Djuric parlando ai giornalisti a Belgrado.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.