Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

MADRID - All'indomani della sentenza della corte dell'Aja sul Kosovo, il governo spagnolo ha confermato oggi che non intende riconoscere la dichiarazione unilaterale di indipendenza di Pristina dalla Serbia.
"Manteniamo la nostra posizione di non riconoscere" l'indipendenza, ha detto la vicepremier Maria Teresa de la Vega in una conferenza stampa tenuta dopo la riunione del consiglio dei ministri. "Continuiamo a invitare ad un accordo fra le parti e al dialogo", ha aggiunto.
La Spagna è uno dei cinque paesi Ue - con Cipro, Grecia, Romania, Slovacchia - a non riconoscere l'indipendenza di Pristina dalla Serbia. Madrid fra l'altro teme, secondo diversi analisti, un effetto di 'contagio' nelle regioni spagnole come la Catalogna e i Paesi Baschi nelle quali è forte la spinta indipendentista. De la Vega ha detto oggi al riguardo che è "irrealistico paragonare la Spagna ai Balcani".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS