Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Kosovo: tornata la calma a Pristina, ma resta crisi

La situazione è tranquilla oggi a Pristina, all'indomani dei violenti scontri tra polizia e manifestanti dell'opposizione che hanno segnato in negativo l'elezione ieri del ministro degli esteri Hashim Thaci a nuovo presidente del Kosovo.

Una tranquillità tuttavia che lascia invariata la profonda spaccatura politica e sociale del Kosovo, in preda a una profonda crisi che ostacola e rallenta il suo cammino verso l'integrazione europea.

È stata smantellata la tendopoli allestita nei giorni scorsi davanti alle sedi di governo e parlamento dagli oppositori intenzionati a manifestare a oltranza fino alle dimissioni del governo e a elezioni anticipate.

I sostenitori di Thaci hanno festeggiato per strada fino a tarda ora e non si sono registrati i temuti contatti con i militanti dell'opposizione.

Il bilancio degli scontri del pomeriggio, come riferito dalla polizia a Pristina, è stato di 25 feriti - 24 poliziotti e un reporter televisivo - e cinque arresti.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.