Navigation

KPT/CPT: versamenti controversi non a scapito di assicurazione base

Questo contenuto è stato pubblicato il 24 gennaio 2012 - 14:46
(Keystone-ATS)

Fra le controverse transazioni effettuate dalla cassa malattia KPT/CPT a beneficio dei suoi dirigenti non ne figura alcuna a scapito dell'assicurazione di base: lo rileva una revisione contabile effettuata dall'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP), dopo che la FINMA aveva posto sotto tutela la KPT/CPT e avviato un procedimento amministrativo nei confronti della cassa malattia.

Secondo l'Autorità di vigilanza dei mercati finanziari alcuni dirigenti della KPT/CPT commisero gravi irregolarità quando, nel 2010, tentarono senza successo di fondere la società con il concorrente Sanitas. Inoltre - sempre secondo la FINMA - tutti i membri del consiglio di amministrazione, ad eccezione di un solo caso, hanno ricevuto pagamenti "in parte consistenti" derivanti da contratti di mandato (oltre agli onorari fissi concordati e ai bonus).

Il controllo condotto dall'UFSP non ha rivelato alcun contratto di mandato tra la cassa malattia KPT/CPT che propone l'assicurazione di base e i membri del consiglio di amministrazione, ha comunicato l'UFSP. L'esame ha anche evidenziato che i costi derivati dai controversi contratti sono stati esclusivamente finanziati dalla KPT/CPT Assicurazioni, una filiale non attiva nel settore dell'assicurazione malattie.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?