Navigation

Kühne+Nagel, nuovi centri per distribuire vaccini e farmaci

Un marchio ben conosciuto nella logistica. KEYSTONE/ALESSANDRO DELLA BELLA sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 10 settembre 2020 - 10:00
(Keystone-ATS)

Kühne+Nagel investe nella sua rete di distribuzione di vaccini e altri prodotti farmaceutici sensibili alla temperatura: il colosso mondiale della logistica apre nuovi centri a Bruxelles e Johannesburg.

Le strutture con accesso diretto alle piste di rullaggio degli aeroporti interessati garantiscono una movimentazione veloce e - grazie al trasporto a temperatura controllata - l'integrità del prodotto, spiega la società con sede a Schindellegi (SZ) in un comunicato odierno.

Gli stabilimenti in Belgio e in Sudafrica dispongono di diversi segmenti indipendenti destinati agli articoli sensibili al calore: fra questi l'impresa differenzia tra quelli da trasportare sotto i 20 gradi, quelli che devono rimanere tra i 2 e gli 8 gradi e quelli che vanno tenuti nella fascia di 15-25 gradi. Vi è inoltre la possibilità di usare ghiaccio secco per conservare e spostare preparati sotto i -60 gradi.

"La manipolazione di prodotti farmaceutici sta diventando sempre più impegnativa, con requisiti severi per le condizioni di stoccaggio e di trasporto", spiega Yngve Ruud, membro della direzione di Kühne+Nagel e responsabile del comparto logistica aerea, citato nella nota. "Competenze e strutture non sono disponibili ovunque. Con i nuovi hub di Bruxelles e Johannesburg garantiamo che i nostri clienti dell'industria farmaceutica possano fare pieno affidamento su Kühne+Nagel per quanto riguarda l'integrità dei loro prodotti e la conformità alle normative nella catena di fornitura. Questo permette loro di concentrarsi pienamente sulla salute e sul benessere dei loro pazienti".

Società con origini tedesche - è nata a Brema nel 1890 - Kühne+Nagel è un gigante della logistica, numero uno al mondo nel trasporto navale globale. Ha oltre 80'000 dipendenti distribuiti in 1400 località di 100 paesi, che servono 400'000 clienti. Il gruppo si è dato anche obiettivi ambientali: entro il 2030 vuole rendere tutte le spedizioni neutrali sotto forma di emissioni di CO2.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.