Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Anche Fabian Cancellara si impegna a favore della campagna di Pro Velo

Keystone/ANTHONY ANEX

(sda-ats)

L'associazione Pro Velo Svizzera per festeggiare i 200 anni della bicicletta e incitare la popolazione ad usare maggiormente questo mezzo di locomozione, lancia una campagna promozionale: ogni mercoledì una sfida, aperta a tutti.

Gli Svizzeri percorrono in media circa 1 Km al giorno in bici: troppo poco rispetto a quanto viene fatto altrove, lamenta l'associazione che vorrebbe colmare il divario. La popolazione elvetica comprende circa l'8% di ciclisti assidui, stando a un'indagine sulla mobilità. In Olanda, patria della bici, rappresentano il 36%.

I vantaggi delle due ruote sono numerosi, sia per l'ambiente sia per la salute e il portamonete, secondo Matthias Aebischer, presidente di Pro Velo, che conta circa 40 sezioni regionali e oltre 34 mila soci. "Se fossimo più numerosi a circolare in bici ogni giorno, le strade e i trasporti pubblici risulterebbero alleggeriti, liberando spazio per tutti", rileva in un comunicato odierno.

A suo parere, la bicicletta è il mezzo di trasporto del futuro, il mezzo ideale per percorrere distanze brevi. Se si considera che un terzo dei tragitti automobilistici e i due terzi degli spostamenti con i mezzi pubblici sono inferiori ai 3 Km, si constata che il potenziale delle due ruote è immenso.

Con l'intento di suscitare nuovo slancio e incitare a "mettere più movimento nella propria giornata", Pro Velo lancia da domani un concorso settimanale, che si regge su di un semplice principio: ogni partecipante sceglie quanti chilometri percorrere e una volta effettuato il tragitto lo registra con un'applicazione sul sito www.mercredisvelo.ch, per prendere poi parte a un'estrazione di premi.

Questa iniziativa "permetterà a molti di riscoprire la bici e rendersi conto che lo spostamento con questo mezzo rende gioiosi", dichiara un campione del ciclismo quale Fabian Cancellara, una delle personalità che si impegnano a favore di questa campagna, insieme a politici, con il sostegno dell'Ufficio federale della sanità pubblica e di SvizzeraEnergia.

Un'altra iniziativa destinata a promuovere la mobilità cosiddetta "dolce" - "Bike4Car" - è stata presentata oggi: essa permette di provare per una settimana (fino al 31 agosto) una bici elettrica in oltre 70 località in tutto il Paese. Numerosi parlamentari nazionali si impegnano in questa promozione. Alcuni abbandoneranno per una settimana le chiavi dell'auto e testeranno la bici elettrica per i loro spostamenti, invitando la popolazione a fare altrettanto. Lanciata nel 2010 a Winterthur, l'iniziativa "Bike4Car" si svolge ogni estate e da allora ha convinto circa 4 mila partecipanti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS