Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'associazione Rives Publiques, che milita per il libero accesso ai laghi e ai corsi d'acqua, ha l'intenzione di lanciare un'iniziativa federale in questo senso. L'obiettivo è di costringere i cantoni e i comuni a rispettare le decisioni popolari.

In un comunicato, l'associazione cita l'esempio del canton Berna dove, 33 anni dopo l'adozione in votazione popolare della legge sul libero accesso alle rive di laghi e fiumi, la disposizione è tuttora "ampiamente inosservata".

"Rives Publiques" prosegue peraltro il braccio di ferro avviato con il comune di Mies (VD), accusato di non rispettare la legge vodese sull'accessibilità delle rive. L'associazione ha inoltrato presso il Tribunale cantonale un ricorso contro il rifiuto, da parte del Comune, di aprire al pubblico la totalità delle sponde del Lemano situate sul suo territorio.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS