Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'attore svizzero Mathias Gnädinger è morto venerdì all'età di 74 anni, ha indicato la famiglia. L'artista, molto apprezzato nella Svizzera tedesca, ha recitato in diversi telefilm, fra cui "IL Becchino".

Al cinema ha recentemente interpretato un lungometraggio, "Usfahrt Oerlike" di Paul Riniker, che ha ottenuto in gennaio il premio del pubblico del Cinema svizzero.

Gnädinger è deceduto all'ospedale universitario di Zurigo dove era ricoverato dal 5 marzo per complicazioni in seguito ad un incidente.

Nel suo ultimo telefilm, Il becchino, interpreta un ex investigatore diventato dipendente di un'impresa di pompe funebri. Ha interpretato altre serie televisive di successo come "Lüthi & Blanc" e "Tatort".

Nato nel 1941, Mathias Gnädinger ha seguito una formazione di attore a Zurigo. Ha lavorato molto in Germania e si è fatto conoscere dal grande pubblico interpretando alcuni lungometraggi come "Das Boot ist voll" (1981) di Markus Imhoof che ha ottenuto l'Orso d'argento a Berlino.

Ha interpretato anche un altro film di Imhoof, "Der Berg" ("La montagna") nel 1990, "Sternenberg" di Christop Schaub nel 2004, "Leo Sonnyboy" di Rolf Lissy nel 1989. Quest'ultima pellicola ha ricevuto il premio del pubblico al festival internazionale del film commedia di Vevey, oltre a un premio per l'interpretazione di Gnädinger.

Nel 1996, l'attore aveva ricevuto il "Gran Premio svizzero di teatro/Anello Hans Reinhart" e nel 2012 era stato ricompensato per la carriera dalla televisione della Svizzera tedesca.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS