Navigation

L'importazione illegale di un animale è atto irresponsabile

Non si dovrebbe mai comprare un animale per compassione o come souvenir delle vacanze e portarlo a casa senza aver adottato le dovute misure (foto simbolica) KEYSTONE/DPA/MARCEL KUSCH sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 16 luglio 2020 - 11:31
(Keystone-ATS)

Prima di importare un animale in Svizzera, i viaggiatori devono informarsi in modo approfondito.

Se le condizioni di importazione non sono soddisfatte, l'animale viene sequestrato alla frontiera o, nel peggiore dei casi, abbattuto, ha ricordato oggi in un comunicato l'Ufficio federale della sicurezza alimentare e di veterinaria (USAV).

Non si dovrebbe mai comprare un animale per compassione o come souvenir delle vacanze e portarlo a casa senza aver adottato le dovute misure, puntualizza l'USAV.

Per l'ingresso in Svizzera di cani e gatti provenienti da Paesi a rischio rabbia valgono prescrizioni severe e per l'importazione è inoltre necessaria un'autorizzazione, precisa l'USAV. Gravi epizoozie come la rabbia, una volta in Svizzera, potrebbero diffondersi ulteriormente.

Ciò vale sia per gli animali domestici sia per quelli come suini, asini e uccelli. In effetti possono essere portatori di malattie infettive, di epizoozie o presentare disturbi comportamentali che possono diventare rapidamente un problema per i detentori.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.