Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Ha già raggiunto le centomila firme l'"Iniziativa per la bici", sostenuta da varie associazioni e partiti politici, il cui intento è di promuovere l'uso della bicicletta in misura analoga a quello dei sentieri e dei percorsi pedonali.

A dicembre le firme saranno presentate alla Cancelleria federale.

Il buon esito della raccolta di firme - secondo quanto affermano oggi in un comunicato i promotori del testo - dimostra quanto la questione delle piste ciclabili stia a cuore dei cittadini.

L'iniziativa "Per la promozione delle vie ciclabili e dei sentieri e percorsi pedonali (Iniziativa per la bici)" intende dare una significativa spinta alla promozione della mobilità ciclabile. La Confederazione è chiamata a porre le condizioni quadro che facilitino la creazione e l'uso su tutto il territorio nazionale di reti ciclabili e infrastrutture pensate per i ciclisti. Il buon esempio non manca, e se la Svizzera replicasse quanto di buono è stato fatto con i sentieri pedonali, oggi saremmo pionieri anche in fatto di mobilità ciclistica.

Tra i tanti promotori che affiancano le associazioni svizzere a favore del cosiddetto traffico lento (Pro Velo, Swiss Cycling, ATA, Mobilità pedonale, Sentieri Svizzeri), sono in prima linea anche le organizzazioni di genitori e insegnanti. E dato che la bicicletta è in assoluto il mezzo di trasporto più conveniente e attento all'ambiente, l'iniziativa è sostenuta anche da organizzazioni ambientaliste e partiti politici.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS