Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Gli svizzeri potranno continuare a tenere a casa il loro fucile d'assalto al termine del servizio militare. Il progetto della Commissione europea di vietare il possesso privato di armi semiautomatiche non è stato approvato dai ministri europei.

Falso allarme: "L'Unione Europea non vieterà il fucile d'assalto in Svizzera", ha dichiarato oggi la consigliera federale Simonetta Sommaruga.

In occasione dell'incontro a Bruxelles con i ministri dell'interno dell'UE, la responsabile del Dipartimento federale di giustizia e polizia ha precisato: "Una maggioranza netta non vuole questo cambiamento".

La proposta aveva fatto impensierire Berna: in quanto membro dello spazio Schengen la Svizzera sarebbe stata obbligata ad allinearsi alle direttive di Bruxelles.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS