Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Che fine ha fatto il "Mantello dello stregone"? Il mistero della sparizione dell'arazzo realizzato dall'artista bernese Beatrix Sitter-Liver sta dando del filo da torcere all'amministrazione della città di Berna.

L'opera denominata "Medizinmanns Mantel" è alta 3 metri e larga 6,5 ed è stata realizzata nel 1975 su commissione dei servizi immobiliari della città.

L'enorme arazzo è rimasto esposto per 40 anni in un'ospedale recentemente adibito ad alloggio per richiedenti l'asilo. La sparizione risale al momento in cui nel muro su cui era appeso è stata realizzata una porta. Da allora ne manca ogni traccia.

La vicenda è venuta alla luce quando una critica d'arte che intendeva scrivere un libro sulle opere di Beatrix Sitter-Liver ha chiesto dove era attualmente collocato l'arazzo, ha rivelato ieri il giornale bernese "Der Bund". Fino ad ora le ricerche non hanno portato a risultati.

Il caso è "imbarazzante", ha affermato il responsabile della collezione d'arte municipale, che si è messo alla ricerca dell'opera. Le indagini risultano difficili anche perché i servizi immobiliari non fanno più parte dell'amministrazione comunale.

La stessa Beatrix Sitter-Liver si è messa in contatto con gli ex responsabili del nosocomio ma senza successo. "Mentirei se dicessi che la cosa non mi interessa", ha dichiarato l'artista precisando che la perdita definitiva dell'opera sarebbe "piuttosto catastrofica".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS