Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Corea del Nord ha lanciato poche ore fa due missili Scud a corto raggio dalla costa orientale, finiti entrambi nelle acque del mar del Giappone: lo comunica il Comando militare congiunto sudcoreano, citato dall'agenzia Yonhap. Si tratta del secondo test balistico in pochi giorni dopo i tre razzi a corto raggio testati giovedì.

Secondo il Comando sudcoreano, la Corea del Nord ha lanciato i due missili dalla zona di Wonsan, nella provincia di Gangwon, alle 4:50 e alle 4:58 locali (rispettivamente alle ore 21:50 e 21:58 di ieri in Svizzera) che sono poi finiti nelle acque del mar del Giappone.

"La loro autonomia è di circa 500 chilometri", ha riferito ancora il Comando.

L'ultimo test, insieme ai tre razzi lanciati giovedì sempre dalla stessa area, cade a pochi giorni dalla missione a Seul del presidente cinese Xi Jinping del 3-4 luglio prossimi.

Sarà la prima visita di Xi in Corea del Sud dal suo insediamento, prima ancora di aver effettuato quella in Corea del Nord, tradizionale alleato di Pechino. La Cina è l'ultimo grande alleato del Nord, fornendo aiuti economici essenziali per la sopravvivenza dell'ultimo baluardo comunista del pianeta.

La presidente sudcoreana Park Geun-hye si è recata in Cina a Pechino a giugno del 2013. Nei colloqui, Park e Xi discuteranno, tra l'altro, proprio le misure strategiche di partenariato e di cooperazione per affrontare le questione nucleare di Pyongyang.

SDA-ATS