Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Dal pomeriggio di oggi la Croazia ha nuovamente consentito il passaggio delle migliaia di migranti e profughi bloccati da sabato scorso alla frontiera con la Serbia a causa della riduzione dei flussi consentiti in Austria e Slovenia.

Come ha riferito la tv della Voivodina, provincia autonoma del nord della Serbia con capoluogo Novi Sad, la situazione - che si era fatta molto critica anche a causa delle avverse condizioni meteo - va lentamente migliorando, con i migranti che, a bordo di autobus ma anche con altri mezzi di fortuna e in tanti a piedi, hanno potuto riprendere il loro lungo viaggio verso l'Europa occidentale.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS