Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La metà degli omicidi commessi in Svizzera non sarebbero rilevati come tali e passerebbero per morti naturali. E altrettanto succede per i suicidi e le morti da incidente.

Ciò è dovuto al fatto che gli esami sui cadaveri vengono effettuati in modo superficiale, per vari motivi.

Le valutazioni vengono da un articolo di Christian Jackowski, direttore dell'Istituto di medicina legale dell'università di Berna, Roland Hausmann, primario dell'Istituto di medicina legale di San Gallo, e Daniel Jositsch, professore di diritto penale all'università di Zurigo. Il testo è stato pubblicato nell'ottobre 2014 sulla rivista specializzata Kriminalistik - edita in Germania e Svizzera - e citato ultimamente da diversi media.

Gli autori si basano su studi compiuti in Germania. In Svizzera non è stata condotta un'indagine scientifica in materia, ma ai medici la questione è nota: essi sono messi al corrente già durante gli studi e poi sono proposte anche formazioni continue in materia, spiega all'ats Jackowski.

Le difficoltà sorgono spesso a due livelli, aggiunge l'esperto. Da un lato, numerose cause di decesso possono sembrare naturali ad un primo esame esterno del cadavere; ad esempio in caso di scossa elettrica, di soffocamento e anche di avvelenamento. Dall'altro, il medico incaricato di vedere il morto a volte arriva alla stessa conclusione senza aver spogliato e voltato il corpo; ad esempio nel caso in cui il dottore di famiglia deve osservare una donna anziana morta in casa, alla presenza dei famigliari. La situazione è delicata ed è comprensibile che il medico non osi procedere ad un esame approfondito. Se la defunta avesse ricevuto una coltellata alla schiena, ciò passerebbe magari inosservato.

In Germania, tutti i cadaveri sono invece sottoposti ad un esame minuzioso da parte di uno specialista prima di essere cremati. Tale procedura, che spesso consente di scoprire indizi mancanti ad una prima analisi, non esiste in Svizzera, anche perché dovrebbe essere creata un'apposita base legale, spiega ancora Jackowski.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS