Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La meteora che domenica sera verso le 20:44 ha illuminato il cielo della Germania e della Svizzera si è spenta nella regione del passo dell'Oberalp. È questa la conclusione a cui sono giunti gli esperti della Società astronomica svizzera (SAS) dopo aver esaminato le immagini riprese da una speciale telecamera dell'osservatorio Mirasteilas di Falera (GR).

I rilevamenti mostrano una traiettoria luminosa che parte dalla regione di Stoccarda, passa sopra il lago di Costanza e si spegne vicino al massiccio del San Gottardo, nella regione dell'Oberalp, ha detto oggi all'ats Markus Geisser, dell'osservatorio Erschenberg di Winterthur.

Le immagini della speciale telecamera sono supportate anche dalle numerose segnalazioni fatte da testimoni. Un uomo che ha chiamato da Sedrun (GR), nelle vicinanze della zona dov'è finita la scia luminosa, ha ad esempio raccontato di aver udito un botto che ha fatto vibrare la sua abitazione.

Considerata la sua velocità, l'astronomo ritiene poco probabile che resti della stella cadente abbiano raggiunto il suolo. "Anche se fosse il caso, sarebbe praticamente impossibile rintracciarli, perché nella regione c'è ancora molta neve", ha aggiunto Geisser.

Solitamente, le meteore si consumano completamente ad un'altitudine tra i 70 e i 100 chilometri. Secondo un altro esperto, il frammento spaziale avvistato domenica si è avvicinato circa a 20 km dalla superficie terrestre e al momento dell'entrata nell'atmosfera sarebbe stato delle dimensioni di un pugno.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS