Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Aumentano i ricavi ma diminuisce l'utile nel primo semestre per La Mobiliare: il gruppo assicurativo ha incassato premi per 2,41 miliardi di franchi, il 2,3% in più dello stesso periodo dell'anno precedente, mentre il risultato netto è sceso da 264 a 187 milioni.

Nei primi sei mesi dell'anno La Mobiliare ha potuto ulteriormente rafforzare la buona posizione nel mercato e continuare con successo il proprio trend di crescita, si legge in un comunicato odierno.

Nel ramo non vita la raccolta premi è salita del 4% a 1,88 miliardi, superando quindi la progressione media del mercato che l'Associazione svizzera d'assicurazione ha stimato all'1,4%. Il combined ratio (rapporto fra costi e ricavi) è migliorato, passando dall'89,7% all'89,3%. L'utile si è attestato a quasi 172 milioni di franchi.

Nel ramo vita i ricavi sono per contro diminuiti del 3,3% a 532 milioni. Il risultato è stato positivo nella misura di quasi 16 milioni.

Il risultato degli affari finanziari è sceso, rispetto all'esercizio precedente, da 237 milioni di franchi a 129 milioni in seguito a perdite sui corsi e sulle valute di quote azionarie, di fondi e oro. In confronto a fine dicembre il capitale proprio consolidato è leggermente diminuito dell'1,1% a 4,50 miliardi di franchi.

La Mobiliare ha fatto inoltre sapere che rileverà Trianon, società attiva nel campo della previdenza professionale e delle risorse umane, con sede a Renens (VD) e succursale a Zurigo. Obiettivo del gruppo è potenziare in tal modo la gamma di servizi per i clienti commerciali.

Fondata nel 1997, Trianon ha 120 dipendenti. Cura la gestione di circa 40 casse pensioni con 40'000 assicurati e investimenti per 6 miliardi. Provvede inoltre a contabilizzare mensilmente 16'000 salari per oltre 70 aziende.

L'impresa diventa una società affiliata del Gruppo Mobiliare e continuerà a operare sul mercato con il proprio nome attuale. Il termine del processo di acquisizione è previsto per i primi di gennaio 2016.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS