Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA - Nel primo trimestre dell'anno, la Posta svizzera ha realizzato un utile consolidato di 274 milioni di franchi, in incremento del 38,4% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente.
La crescita dell'utile è dovuta soprattutto all'aumentato del numero dei nuovi clienti e dei loro depositi presso PostFinance nonché al progressivo miglioramento congiunturale, precisa una nota odierna. Nei primi tre mesi del 2010 PostFinance ha registrato un utile operativo di 131 milioni di franchi. L'EBIT del gruppo è invece stato di 276 milioni (199 un anno prima).
Quasi tutte le unità hanno contribuito al positivo risultato del gruppo. Rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente, i ricavi d'esercizio sono saliti di 55 milioni passando a 2,23 miliardi di franchi.
Nei servizi logistici il calo dei volumi delle lettere e dei prezzi ha fatto scendere anche il fatturato. Invece sul fronte dei servizi finanziari, i maggiori proventi da interessi hanno fatto lievitare i ricavi.
Gli investimenti pari a 53 milioni - sempre finanziati esclusivamente con mezzi propri, sottolinea la Posta - sono stati inferiori ai 70 milioni dello stesso periodo dell'anno precedente.
L'organico del gruppo a fine marzo (senza personale in formazione) era di circa 45'200 dipendenti (+400 rispetto a fine 2009); il numero di apprendisti era 1922 (+166).

SDA-ATS