Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Posta non venderà più dolciumi e snack nei suoi uffici. Nel corso del primo trimestre 2016 il "gigante giallo" adatterà il suo assortimento offrendo solo prodotti che hanno affinità con il settore, come i libri e articoli di di cartoleria.

Ad essere rimossi dagli scaffali saranno anche piccoli elettrodomestici, accessori per automobili, articoli per la casa e giocattoli, informa La Posta in un comunicato odierno. In futuro verranno però proposti servizi per amministrazioni pubbliche, assicurazioni e prodotti e prestazioni nel settore delle comunicazioni.

La vendita di prodotti di terzi fornisce annualmente all'ex regia federale proventi pari a 500 milioni di franchi. Tali entrate sono importanti per "la copertura dell'elevato deficit", scrive La Posta precisando che la "riorganizzazione comporterà una flessione delle vendite".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS