Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La radiotelevisione romanda (RTS) dovrà risparmiare 6 milioni di franchi nel 2015. Tutti i settori aziendali saranno colpiti dalle misure, ha precisato all'ats oggi il portavoce Christophe Minder.

I 6 milioni di franchi si basano su un budget di quasi 400 milioni. I tagli previsti nel settore dell'attualità ammontano a circa un milione. La maggior parte riguarderà la televisione.

Secondo quanto indicato dalla RTS le misure di risparmio sono necessarie per due motivi. Da una parte la diminuzione delle entrate pubblicitarie, dovuta soprattutto all'aumento della concorrenza dei canali francesi molto presenti in Romandia con spazi pubblicitari svizzeri.

Dall'altra il franco forte: al termine di ogni anno, la RTS crea infatti delle riserve in valuta estera per l'acquisto di programmi, viaggi di gruppo e altre spese, ha spiegato Christophe Minder. La decisione della Banca nazionale svizzera (BNS) di abolire la soglia di cambio minima franco-euro e il conseguente apprezzamento del franco hanno giocato un brutto scherzo alla RTS.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS