Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Clima più sereno da Salt (archivio).

KEYSTONE/SALVATORE DI NOLFI

(sda-ats)

La ristrutturazione di Salt è ultimata, afferma il suo responsabile Andreas Schönenberger. Il terzo operatore mobile della Svizzera ha tagliato 200 posti nei ultimi tre anni e negli ultimi mesi quasi tutti i suoi dirigenti hanno lasciato il gruppo.

Dopo il taglio di effettivi, adesso l'ambiente è molto buono, assicura Schönenberger intervistato dal domenicale Schweiz am Sonntag. La ristrutturazione deve permettere a Salt di riannodare con il successo a lungo termine, spiega l'ex direttore di Google Svizzera, che da un anno è passato alla testa dell'operatore con sede a Renens (VD).

La ristrutturazione ha interessato soprattutto i settori IT e marketing. Schönenberger è fiducioso e ritiene che vi siano potenziali di crescita nella telefonia mobile, in particolare tra i clienti privati. Respinge l'idea di una fusione tra Salt e Sunrise. "Per il momento siamo da soli e vogliamo restarci", afferma.

In seguito a fatturato e utili in calo, Salt ha ridotto i costi e soppresso impieghi. Alla fine di giugno, l'impresa contava 775 posti di lavoro a pieno tempo contro gli 883 alla fine di dicembre del 2015.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS