Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

LUCERNA - Per sensibilizzare la popolazione sull'importanza e sul valore dell'acqua, un grigionese è partito per una missione che rappresenta una vera e propria sfida: in 30 giorni intende nuotare 310 km nei maggiori laghi di ogni cantone.
L'autore di questa impresa è Ernst Bromeis-Camichel, ambasciatore dell'acqua per conto del WWF, che proprio oggi nel Lago dei Quattro cantoni ha portato a termine la prima tappa, nuotando 9 Km, dal Grütli a Flüelen, hanno indicato i responsabili di questa iniziativa battezzata "Il miracolo blù - Svizzera 2010".
Il grigionese passerà quindi nelle acque del Lago Maggiore, poi del Lemano, di Neuchâtel, di Costanza, di Zurigo e Zugo. Ma farà una nuotatina anche in bacini più ridotti, come la Lucelle nel canton Giura. Siccome in territorio basilese non vi sono laghi, Ernst Bromeis nuoterà per 15 Km nel Reno. "Bisogna aver cura dell'acqua come di una risorsa preziosa", ha affermato. La sicurezza del nuotatore, durante tutta l'impresa, è assicurata dalla Società svizzera di salvataggio. Per i suoi spostamenti da un lago all'altro userà la bicicletta o il... cavallo di San Francesco.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS