Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La monarchia vogliamo sceglierla noi. A una settimana dall'annuncio di Juan Carlos di abdicare in favore del figlio, Felipe, lo spirito degli spagnoli sembra propendere per una libera e consapevole scelta a favore dell'attuale forma di Stato.

Quindi, nonostante le mega manifestazioni a favore della repubblica, la maggioranza è per lo "status quo". A rivelarlo è un sondaggio di Metroscopia per conto del quotidiano El Pais. Alla domanda "Si deve convocare, in futuro, un referendum per decidere se deve continuare la monarchia o no?", il 62 per cento degli intervistati ha risposto di sì, il 34% no, il 4% non so. Però al quesito successivo su "chi è preferibile tra una Monarchia con don Felipe re o una Repubblica presieduta da un personaggio pubblico rilevante", il 49% opta per Felipe VI, quindi per la monarchia, e solo il 36% per un presidente, quindi per la repubblica.

A favore della repubblica sono schierate le forze di sinistra, in particolare Izquierda unida, il cui elettorato auspica (con l'86%) una terza repubblica, dopo la seconda proclamata nel 1931 e cancellata dopo tre anni di guerra civile dal caudillo Francisco Franco. La monarchia tornò nel 1975, dopo la morte del dittatore che, però, aveva indicato Juan Carlos come suo successore. Favorevole alla repubblica sono soprattutto gli under 35. Mercoledì prossimo il Congresso ratificherà a larga maggioranza (Pp, Psoe e UPyD) l'abdicazione di Juan Carlos, alla quale seguirà la successione con Felipe VI. Una minoranza chiederà, con nessuna possibilità, la celebrazione di un referendum sulla forma di Stato.

Gli spagnoli insomma, sembrano indicare le istituzioni e i sondaggi, sono per la monarchia. Lo ha detto anche il ministro della Difesa, Pedro Morenes: "I militari assicurano al principe la lealtà avuta con il re".

Oggi, nella giornata delle Forze Armate, davanti al monumento ai caduti, Juan Carlos, nella sua uniforme di capitano generale dell'Esercito per l'ultima cerimonia militare, e il principe Felipe, in quella bianca di capitano di fregata dell'Armada, sono stati acclamati da migliaia di sudditi. Intanto, la piccola Leonor, 8 anni, primogenita erede al trono di Felipe e Letizia, comincerà a studiare materie militari, perché chi ha la corona sul capo comanda anche le Forze armate.

Di fatto, il sondaggio sembra confermare la lungimiranza del vecchio re sulla cui scrivania campeggia una foto in cui è assieme al figlio e alla nipotina. Non solo tre generazioni, ma anche tre corone. Referendum permettendo.

SDA-ATS