Navigation

La Suva cancellerà 170 posti di lavoro

Tagli occupazionali in vista per la Suva KEYSTONE/GEORGIOS KEFALAS sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 28 settembre 2019 - 11:14
(Keystone-ATS)

Tagli occupazionali in vista per la Suva: tra il 2021 e il 2027 l'istituto nazionale svizzero contro gli infortuni prevede di cancellare circa 170 posti di lavoro a tempo pieno, pari al 20% dell'organico.

La notizia, riportata dai giornali del gruppo editoriale CH Media, è stata confermata dalla portavoce dell'assicuratore Simone Isermann, secondo la quale gran parte della riduzione del personale avverrà attraverso pensionamenti e ricollocazioni professionali.

La misura riguarda sia le agenzie, sia la sede centrale di Lucerna. Il più esposto ai tagli è il personale responsabile dei processi amministrativi, che possono essere automatizzati.

La Suva ha tenuto a sottolineare che non si tratta di un programma di risparmio, quanto piuttosto di un progetto di digitalizzazione, che porterà alla creazione di nuovi posti di lavoro in "settori promettenti", soprattutto nel campo dell'elaborazione dei dati.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.