Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Svizzera deve raddoppiare gli sforzi e accogliere molti più rifugiati, secondo la sezione elvetica di Amnesty International (AI), che ha consegnato oggi al Consiglio federale una petizione - SOS Europa - con 11 mila sottoscrizioni.

La petizione era stata promossa nel luglio 2014, in occasione della morte per annegamento di centinaia di migranti nel Mediterraneo. In tutto il mondo sono state raccolte mezzo milione di firme a sostegno della petizione. con cui si chiede ai governi europei di "adottare misure immediate per evitare nuovi decessi alle frontiere esterne dell'Unione europea".

La Svizzera, secondo Amnesty, deve concedere visti umanitari ai rifugiati "vulnerabili, quali donne in gravidanza, malati e bambini, facilitando il ricongiungimento famigliare in particolare per i siriani". I 3000 rifugiati supplementari che Berna ha deciso di accogliere sono una bella cosa, scrive AI, ma di fronte all'ampiezza della crisi il numero deve essere rivisto "sostanzialmente al rialzo".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS