Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Da marzo si importa solo pesce pescato legalmente

KEYSTONE/EPA/FILIP SINGER

(sda-ats)

Dal primo marzo solo i prodotti della pesca marittima di provenienza legale potranno essere importati in Svizzera. È quanto prevede l'ordinanza che entrerà in vigore a quella data, precisa l'Ufficio federale della sicurezza alimentare e di veterinaria (USAV).

La cattura deve rispettare le disposizioni legali nazionali e internazionali in vigore nei Paesi esportatori e le misure di conservazione e di gestione delle quote. L'USAV effettuerà controlli sulla provenienza di salmoni del Pacifico e dell'Atlantico, aringhe, tonni, merluzzi, pesci piatti (come sogliola e platessa) e altri prodotti della pesca marittima freschi, surgelati, refrigerati, salati, tagliati in tranci, essiccati, affumicati o vivi.

Attualmente diverse specie di pesci sono minacciate dallo sfruttamento eccessivo, che può determinare il crollo delle loro popolazioni. Impedendo lo sviluppo del mercato di questi prodotti illegali, i Paesi importatori giocano un ruolo particolarmente importante nel preservare in modo sostenibile le risorse ittiche.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS