Navigation

La Svizzera vuole un vertice Rio+20 ambizioso

Questo contenuto è stato pubblicato il 20 gennaio 2012 - 14:50
(Keystone-ATS)

Il prossimo vertice dell'ONU dedicato allo sviluppo sostenibile, che si terrà in giugno a Rio de Janeiro, dovrà prevedere obiettivi più ambiziosi. Secondo l'Ufficio federale dell'ambiente (UFAM), il primo progetto di dichiarazione per la conferenza di Rio manca di visione e non contiene elementi vincolanti.

Pubblicato il 12 gennaio, lo "zero draft" (bozza iniziale) è comunque soltanto un punto di partenza per i negoziati. Prima dell'incontro internazionale, in programma dal 20 al 22 giugno, sono previsti tre round, ha precisato oggi alla stampa l'ambasciatore Franz Perrez, capo della divisione affari internazionali dell'UFAM.

A 20 anni dal vertice della Terra del 1992, Rio+20 sarà dedicato all'economia verde e alla governance per uno sviluppo sostenibile. La Svizzera s'impegnerà affinché il progetto di dichiarazione si avvicini alle posizioni che ha trasmesso all'ONU all'inizio di novembre.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?