Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Switcher è fallita

KEYSTONE/LAURENT GILLIERON

(sda-ats)

Switcher è fallita: la decisione concernente la nota azienda vodese produttrice di magliette è stata presa oggi dal Tribunale distrettuale di Losanna. Nei primi mesi del 2016, la società ha registrato una perdita di 9 milioni a bilancio.

In una breve udienza, la presidente della corte ha pronunciato il fallimento dell'impresa fondata nel 1981 e che ha per logo una balena gialla. "È difficile negare lo stato di sovraindebitamento della società. Ci si trova largamente in uno stato di insolvibilità". Adesso vi sono 10 giorni di tempo per poter fare ricorso.

I salari e i contributi sociali sono stati nell'insieme pagati sino al mese di marzo. Ma da aprile, i dipendenti non ricevono più lo stipendio. Olivier Cherpillod, che rappresenta gli amministratori indiani della società, non "vede prospettive di risanamento della situazione". Ha quindi avanzato una richiesta di deposito di bilancio.

Dopo i deficit registrati negli anni 2013, 2014 e 2015, nei primi cinque mesi del 2016 la società ha accumulato 9 milioni di perdite.

L'ufficio dei fallimenti organizzerà lunedì nei locali della Switcher, a Le Mont-sur-Lausanne, una seduta per informare il personale. L'addetta dell'ufficio ha spiegato che i locali dell'impresa saranno chiusi e il personale licenziato.

A inizio mese si era saputo che l'impresa versava in grave difficoltà e i fornitori, non pagati, avevano interrotto le consegne.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS