Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Beat Hess, presidente del consiglio di amministrazione di LafargeHolcim, ha dovuto fare i conti col malcontento di buona parte degli azionisti.

KEYSTONE/SIGGI BUCHER

(sda-ats)

Segnali di insofferenza da parte degli azionisti di LafargeHolcim nei confronti della dirigenza.

Nell'assemblea generale di Zurigo il discarico dei membri della direzione e del consiglio di amministrazione (Cda) è stato accolto solo dal 61% dei votanti. Il 38% si è espresso per il no, un valore record per l'azienda.

"Non è un bel risultato", ha commentato Beat Hess, presidente del Cda del numero mondiale del cemento. Nel voto consultivo sul rapporto riguardante le remunerazioni i sì sono stati l'84% e i no il 15%.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS