Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Ogni anno in Svizzera si registrano 83'000 cadute tra le persone dai 65 anni in su. Per contrastare questo fenomeno, l'Ufficio prevenzione infortuni Upi e Pro Senectute Svizzera lanciano oggi insieme ad altri tre partner la campagna "Gambe forti per camminare sicuri".

Vengono proposti oltre 500 corsi per allenare equilibrio e forza.

Secondo le cifre divulgate in un comunicato, ogni anno 1'330 persone sopra i 60 anni muoiono in seguito a una caduta, mentre 12'000 subiscono fratture dell'anca. Inoltre, in seguito a lesioni meno gravi, molti anziani perdono la loro autonomia e vengono trasferiti in case di riposo oppure costretti a letto.

I costi annuali legati alla guarigione e alla cura ammontano a circa 1,6 miliardi di franchi e quelli sociali sono stimati attorno ai 6,8 miliardi.

Questa iniziativa di prevenzione vuole motivare gli anziani a svolgere un allenamento regolare, il quale, secondo quanto afferma nella nota il direttore di Pro Senectute Svizzera Werner Schärer, consente di evitare le cadute.

Sul sito internet della campagna www.camminaresicuri.ch, un team presenterà esercizi da svolgere a casa, ma verranno offerti anche oltre 500 corsi, sparsi in tutto il territorio nazionale, che si basano sulle esigenze specifiche degli over 60. Le attività che si potranno svolgere spaziano dalla danza al Tai Chi, passando per la ginnastica ritmica Dalcroze.

L'iniziativa è sostenuta anche dalla Lega svizzera contro il reumatismo, dall'Associazione svizzera di fisioterapia physioswiss e dalla fondazione Promozione Salute Svizzera.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS