Navigation

Lanciata iniziativa popolare che chiede moratoria adesione Ue

Questo contenuto è stato pubblicato il 23 novembre 2010 - 09:35
(Keystone-ATS)

BERNA - La Svizzera dovrebbe attendere almeno dieci anni prima di avviare negoziati per aderire all'Unione europea. È quanto chiede l'iniziativa popolare "Per una moratoria dell'adesione all'UE". I suoi sostenitori hanno tempo fino al 23 maggio 2012 per raccogliere le 100'000 firme necessarie.
Il termine è stato pubblicato oggi sul "Foglio federale". L'iniziativa è stata redatta in termini generici, ciò significa che sarà il Parlamento a dover redigere un progetto concreto.
Il testo, lanciato da ambienti legati ai partiti di destra della Svizzera tedesca, chiede che la Confederazione rinunci a intavolare negoziati d'adesione con l'Ue per 10 anni a partire dall'entrata in vigore dell'iniziativa. In seguito, ogni dieci anni il popolo sarebbe chiamato alle urne ad esprimersi su un'eventuale proroga della moratoria.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?