Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il presidente americano Donald Trump durante la sua dichiarazione odierna sulla strage di Las Vegas.

KEYSTONE/AP/EVAN VUCCI

(sda-ats)

"Cari americani, oggi è un giorno di shock e dolore per il nostro Paese": lo ha detto il presidente americano Donald Trump riferendosi alla strage di Las Vegas. Si tratta di "un atto di pura malvagità", ha aggiunto.

Il presidente Usa ha lanciato un appello per "l'unità e la pace nel Paese", precisando che mercoledì sarà a Las Vegas.

Trump ha inoltre ordinato che vengano issate le bandiere a mezz'asta dopo il massacro odierno, sottolineando che senza la reazione "miracolosa" della polizia le vittime avrebbero potuto essere ben più numerose.

Intanto, "nulla di particolare" è emerso dalle perquisizioni presso l'abitazione del killer a Mesquite, cittadina di circa 18 mila abitanti nei pressi della frontiera tra Nevada e Arizona, 82 miglia a nord-est di Las Vegas. È quanto hanno riferito le autorità locali al lavoro nella centro urbano la cui comunità è stata descritta come ordinaria e tranquilla.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS