Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un uomo è stato arrestato dalla polizia cantonale bernese in relazione alle indagini sulle due persone trovate assassinate lo scorso 18 dicembre in un appartamento di Laupen (BE). Non è chiaro fino a che punto sia coinvolto nella vicenda.

L'uomo, di cittadinanza svizzera, è stato arrestato a inizio settimana e ieri il Tribunale delle misure coercitive ha deciso per il fermo preventivo. Nel frattempo le indagini proseguono, comunica la polizia cantonale.

Il 18 dicembre i cadaveri di un uomo di 74 anni e della moglie di 64 sono stati rinvenuti in un appartamento di Laupen. Entrambi i pensionati sono morti diversi giorni prima del loro ritrovamento. La loro automobile è stata trovata nel centro della città di Berna e la polizia ritiene che sia stata portata lì da una o più persone.

I dettagli precisi della morte non sono ancora chiari: sui corpi sono state trovate "ferite provocate da oggetti sia affilati che contundenti", ha affermato il medico legale. Diverso materiale è stato sequestrato ed è ancora al vaglio degli inquirenti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS