Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Lavorare per le tasse: Ticino a metà strada, il peggiore Neuchâtel

Quanto bisogna lavorare per guadagnare il denaro che serve a pagare le imposte? L'anno scorso il cantone più attraente da questo punto di vista era Zugo, come già nel 2013 e nel 2011. Il Ticino si piazza nella metà alta della classifica. Fanalino di coda è Neuchâtel.

Nel canton Zugo una coppia senza figli e un reddito lordo di 150'000 franchi ha raggiunto il cosiddetto "Tax Independence Day" (TAX-I) il 15 febbraio. In Ticino la stessa coppia ha raggiunto l'obiettivo il 7 marzo, esattamente come nel canton Uri e poco prima che nei Grigioni (12 marzo). A Neuchâtel la coppia campione ha invece dovuto sgobbare fino al 5 aprile.

La classifica è stilata come ogni anno dal Credit Suisse, che per il suo studio tiene conto di tre economie domestiche modello: il "neolaureato" (individuo singolo, reddito 75'000 franchi, senza patrimonio), la "coppia con doppio reddito" (sposata, senza figli, reddito 150'000 franchi, patrimonio 200'000 franchi) e la "famiglia" (coppia sposata con due figli, reddito 150'000 franchi, patrimonio 200'000 franchi).

Nella media svizzera il TAX-I viene raggiunto il 5 marzo dalla famiglia, il 14 marzo dal laureato e il 18 marzo dalla coppia con doppio reddito.

Tenendo conto delle rispettive deduzioni e della progressione del sistema fiscale, alcuni cantoni risultano decisamente più attraenti per le famiglie con reddito basso e figli: il Ticino figura in questa categoria, assieme a Vallese, Ginevra, Grigioni, San Gallo e Zurigo.

Viceversa i cantoni di Lucerna e Obvaldo hanno un sistema fiscale poco progressivo e più favorevole alle coppie con doppio reddito e ai neolaureati.

La posizione dei singoli cantoni nella classifica è cambiata di poco rispetto al 2013. La variazione più rilevante è avvenuta a Berna: in questo cantone l'abolizione di un forfait per le deduzioni delle spese professionali ha fatto ritardare di sei giorni il TAX-I per le coppie con doppio reddito.

I risultati mostrano che per le persone fisiche la concorrenza fiscale fra i cantoni si è fortemente ridimensionata, scrivono gli autori dello studio. La situazione finanziaria meno positiva dei cantoni e i costosi progetti di riforma, come il nuovo finanziamento degli ospedali e la Riforma III dell'imposizione delle imprese, lasciano poco margine per gli sgravi fiscali a beneficio dei privati.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.