Navigation

Lavoro, è boom in Medio Oriente, trainano scuola e sanità

Questo contenuto è stato pubblicato il 03 aprile 2012 - 17:14
(Keystone-ATS)

Mentre la disoccupazione affligge un'Europa in piena crisi e un'America con una ripresa ancora debole, il numero dei posti di lavoro in Medio Oriente è aumentato del 14% rispetto allo scorso anno, con l'istruzione che ha fatto da settore trainante con una crescita del 37% e l'Arabia Saudita in pole position come il Paese con più offerta di lavoro, con un incremento del 47%.

È quanto emerge dai dati relativi a febbraio, rispetto allo stesso mese del 2011, forniti dal Monster Employment Index, indicatore mensile delle richieste di posti di lavoro online.

Dopo l'istruzione, la sanità si afferma come il settore a più alta crescita dell'offerta, pari al +33%, seguito dal settore finanziario e bancario con un +28%, e delle comunicazioni con un incremento del 26%.

Paradossalmente, le opportunità di lavoro nel settore petrolifero diminuiscono del 21% in Medio Oriente nonostante in questa regione si concentrino i giganti del petrolio e del gas, e anche il settore alberghiero registra una contrazione del 6% nelle offerte di lavoro.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?